DYNAMIΣ PRC – AUTOVEICOLI DA CORSA CON GUIDA AUTONOMA.


Organizzata ogni anno fin dal lontano 1988, la Formula Student è una competizione tra squadre internazionali di studenti di ingegneria che progettano, costruiscono, testano e fanno gareggiare un'auto da corsa in scala ridotta. Le auto vengono giudicate in base a una serie di criteri fino a decretare i vincitori per ogni categoria di gara.

Nel 2004, al Politenico di Milano nasce Dynami Σ PRC, un progetto di ricerca proposto da alcuni dottorandi in collaborazione col professor Federico Cheli e Francesco Braghin con lo scopo di partecipare alla competizione. Col passare degli anni, vengono coinvolti gli studenti del Politecnico, permettendo così di poter compiere un percorso di sviluppo continuo dell’autovettura, di crescita delle conoscenze necessarie e soprattutto di passione ingegneristica.

L’evoluzione dei veicoli - Dynami Σ PRC crea un prototipo ogni anno - è costante: elettronica completamente sviluppata all’interno, materiali sempre più performanti e leggeri, il passaggio da alimentazione con combustibile a quella elettrica, fino alla dotazione di un sistema di guida autonoma nel 2022.


"Fino ad allora, il veicolo era guidato solo da un pilota. Abbiamo fortemente voluto dotarlo anche di un sistema di guida autonoma che comprendesse aspetti sia hardware che software, ma che mantenesse però la possibilità contemporanea di guida manuale" dichiara Giacomo Ravagnolo, Team Leader Dynami Σ PRC per l’anno 2023. "Siamo un centro di ricerca altamente specializzato nel settore MotorSport, il nostro obiettivo primario è quello di sviluppare ogni anno un veicolo all’avanguardia in grado di competere con i principali team mondiali che partecipano a Formula Student: nel 2019 ci siamo aggiudicati il quarto posto nella classifica mondiale di Formula Student fra i circa 600 partecipanti!"

"La pausa forzata dall’epidemia di CoVid ci ha permesso di sviluppare il progetto DP12e, il nostro primo prototipo totalmente a propulsione elettrica" dice invece il nuovo team leader Giacomo Bettani.

L’evoluzione è stata poi quella di introdurre un sistema di guida autonoma in grado di riconoscere i bordi di un tracciato delimitato da coni, in particolare il riconoscimento degli stessi coni all’interno di un’immagine e la successiva determinazione della loro posizione 3D tramite algoritmi di sensor-fusion.

Per questo progetto, DynamiΣ PRC ha scelto iMAGE S come partner tecnologico e fornitore di componenti di Machine Vision.

"iMAGE S ha un ampio numero di prodotti nel proprio portafoglio, e ci permette di instaurare un rapporto di collaborazione continuo nel tempo. Insieme poi ai suoi esperti tecnici, abbiamo scelto il modello di telecamera più adatto alle nostre esigenze".


Due telecamere AlliedVision Alvium 1800 U-240c sono montate sul rollbar posto dietro il casco del pilota, e vengono utilizzate per la determinazione del colore dei coni che è diverso a seconda del lato della pista; inoltre, alcuni colori particolari sono usati per evidenziare i coni che segnalano la partenza e la fine del tracciato ai veicoli. Essenziali per questo progetto di MotorSport i vantaggi offerti da queste telecamere, in particolare peso e dimensioni molto contenute e facilità di utilizzo, che è risultata ancora più efficace grazie al supporto tecnico offerto da iMAGE S.

"Risultati? Siamo molto soddisfatti di quanto ottenuto fino ad ora!" afferma ancora Giacomo Bettani "Nel 2019, oltre al quarto posto mondiale, siamo risultati la prima squadra italiana nella categoria Combustion. Nel 2021 nella categoria Electric abbiamo conseguito il primo posto come italiani e il trentesimo a livello mondiale, e restiamo ormai stabilmente nelle prime posizioni nella categoria driverless, quali: secondi nel 2022 e quarti nel 2023, sfruttando a pieno le potenzialità del sensore laser, le telecamere e l’algoritmo della guida autonoma"